Scilla, la box di Fishdifferent immersa nel mito

0
39

Colori e sapori, storia e cultura, miti e leggende.

Fishdifferent dedica una delle sue preziose box a Scilla, perla del Tirreno e protagonista di una delle leggende più affascinanti di tutti i tempi. 

“…una notte, mentre si trovava nei pressi di Zancle, l’attuale Messina, la ninfa Scilla incontrò un dio marino, metà uomo e metà pesce, chiamato Glauco. Lui ne rimase folgorato, si innamorò della bellissima ninfa ma questa lo rifiutò. Per poter fare in modo che Scilla ricambiasse il suo amore, Glauco si recò dalla maga Circe e le chiese un filtro d’amore, ma Circe, che desiderava ardentemente Glauco, gli propose di scegliere lei anziché una semplice ninfa. Circe, rifiutata da Glauco, decise di vendicarsi della rivale. Preparò una pozione malefica, si recò presso la spiaggia di Zancle e versò il filtro in mare. Quando Scilla si fece il bagno, iniziò a trasformarsi in una creatura mostruosa con sei teste di cani rabbiosi. Immediatamente si nascose e da lì cominciò a vivere misteriosamente nelle acque dello stretto, seminando il terrore tra i naviganti… “.

“Box Scilla”, Fishdifferent.

E se il finale di questo misterioso mito lascia un pò l’amaro in bocca, di certo non accadrà la stessa cosa degustando quanto Fishdifferent ha scelto per questa deliziosa box: Filetto Rustico di Alacce, Alici al prezzemolo e Filetto Rustico di alici.

Il trio perfetto per esaltare i regali del mare e i sapori di una terra straordinaria.

 

 

Articolo precedenteBigoli alla palinurese con Alici
Classe 1991, Maria Grazia è il volto giovane di Calabraittica. Laureata in Economia Aziendale e specializzanda in Scienze Economiche e Finanziarie all'Università degli Studi di Messina, rappresenta la terza generazione dell'azienda. Socio SlowFood dal 2019, amante del buon cibo e appassionata di cucina, Maria Grazia è la voce narrante del blog!